GLI ONOMASTICI DEL MESE DI OTTOBRE

PER DAME/PATRONESSE E SOCI DELLA SEZIONE ANF RM

NOME

DATA

SOCI/PATRONESSE

SIGNIFICATO

Francesco

4/10

Di Salvatore

Tamassia.

Significato: francese. Origine: germanica. Corrispondenze: Segno Zodiacale dell’Ariete. Numero portafortuna: 4.
Colore: blu. Pietra: zaffiro. Metallo: ferro.

Pare proprio sia uno dei nomi maggiormente presenti in Italia: è infatti al sesto posto al maschile e all’undicesimo nel femminile, comprese le varianti Cesco, Checchino, Ciccio, Cecco. Tra i nomi doppi sono parecchio frequenti, particolarmente nel Sud, Francesco Paolo, Francesco Saverio e Francesca Maria. La base del nome si ritrova nel latino medioevale, e deriva dal germanico frankish, segno dell’appartenenza dei Franchi al popolo germanico. Successivamente il valore etnico del soprannome indico i Francesi in genere, e solo a partire dal XI secolo si trasformò in nome proprio. Dal Trecento in avanti il nome naturalmente acquisì una valenza religiosa, grazie alla diffusione del culto di s. Francesco d’Assisi (1181-1226) che, di famiglia molto facoltosa, rinunziò a tutti i suoi beni per vivere in assoluta povertà e che è divenuto compatrono d’Italia insieme con santa Caterina da Siena. Molti sono comunque i santi con questo nome, tra cui s. Francesco di Sales, protettore degli scrittori e dei giornalisti, vescovo di Ginevra, s. Francesco da Paola, eremita francescano, patrono di Cosenza, fondatore dell’Ordine dei Minimi, san Francesco Saverio, missionario gesuita del Cinquecento, patrono del Giappone e dei marinai; santa Francesca Romana, invocata come patrona delle vedove e degli automobilisti. Molti sono i personaggi storici da ricordare, come il magnifico re di Francia Francesco I, contemporaneo di Enrico VIII e successivamente suocero di Caterina de Medici, oppure ancora l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe (1830-1916), dettoCecco Beppe, marito della bellissima Sissi e padre di Rodolfo, che si suicido con la giovanissima amante Maria Wetsera. Ricordiamo inoltre il filosofo del Settecento Francesco Marie Arouct, dettoVoltaireil filosofo inglese della seconda meta del Cinquecento Bacon, i pittori Francesco Mazzola detto -il Parmigianino'(1503-1540) e lo spagnolo Francesco Goya (1746-1828); i poeti Cecco Angiolieri (1260 circa -1311 o 1313) e Petrarca (1304-1374); lo scrittore francese del Cinquecento Rabelais e lo scrittore cecoslovacco Kafka (1883-1924); il musicista viennese Schubert (1797-l818). Si chiamava Francesco anche il regista francese Truffaut; i cantautori italiani Guccini e De Gregori, il magistrato Francesco Saverio Borrelli è un altro protagonista dei nostri giorni che porti questo nome.

Per Francesco la libertà è un’esigenza, una necessità, non è un capriccio. In suo nome Francesco è pronto a usare tutte le armi possibili: eloquenza, forza, dialogo, energia e strategie di fine politica. In qualità di innamorato è amante ombroso, fedele alla sua compagna del momento, ma sempre teso a nuove conquiste.

Raffaele

Raffaella

24/9

Pierro

Bellucci

Significato: Dio ha risanato. Origine: ebraica. Segno Zodiacale dell'Acquario. Numero portafortuna: 7. Colore: giallo. Pietra: topazio. Metallo: oro.
Il nome è di ampia diffusione in tutta Italia, anche nelle varianti Raffaello, più comune in Toscana, Raffaella (nome di moda dagli anni Settanta), Rafèle, Rafèl. E' un nome cristiano affermatosi a partire dal Medioevo per il culto dell'arcangelo che, nell'Antico Testamento, accompagna e guarisce dalla cecità Tobia il Vecchio e ne guida il figlio 
Tobiolo in un lungo viaggio per trovare una degna sposa. S. Raffaele è venerato come patrono dei pellegrini, degli emigranti, dei farmacisti e degli oculisti e in alcuni luoghi è festeggiato anche il 29 settembre. Tra i personaggi famosi, il pittore e architetto di Urbino Raffaello Sanzio (1483- 1520); il generale Cadorna, che preparò la presa di Roma (1850); il poeta spagnolo del Novecento Alberti; l'attore e commediografo napoletano Viviani.

Istintivo, allegro, fresco, sensibile, fluido come l'acqua, Raffaele è un torrente di montagna che disseta e rallegra lo spirito. Far parte del suo clan è una vera fortuna, poiché la sua generosità con i familiari e amici è esemplare. Raffaele è un uomo che fa del bene.