Coronavirus = Situazione nazionale al 30 luglio 2020

 

In Italia

Casi totali

Morti

Guariti

Positivi ora

30/7

247.158 (+ 386)

35.132 (+ 3)

199.796 (+ 765)

12.230 (- 386)

29/7

246.776 (+289)

35.129 (+ 6)

199.031 (+ 275)

12.616 (+7)

28/7

246.488 (+ 181)

35.123 (+ 11)

198.756 (+ 163)

12.609 (- 28)

27/7

246.286 (+ 170)

35.112 (+5)

198.593 (+ 147)

12.581 (+ 16)

 

I casi nel Lazio

Data

Casi totali

Casi nuovi

Morti totali

30/7

8.629

18

Da aggiornare

29/7

8.611

34 (a)

862 (+ 0)

28/7

8.577

10

862 (+ 1)

27/7

8.567

13

861 (+ 1)

Nota = (a) = Dei nuovi contagiati del Lazio 16 sono di importazione: otto di nazionalità del Bangladesh, tre da Spagna, due da Romania, due da India e uno da Afghanistan.

 

Il Virologo Andrea Crisanti paventa il pericolo di una seconda ondata di Coronavirus nel prossimo agosto.

Cliccate qui per leggere il testo dell’intervista

Secondo il virologo Andrea Crisanti è essenziale sarà un piano per la sicurezza. Un articolo veramente interessante. Cliccate qui per leggerlo!

La SIMEUP (Società italiana Medicina delle Emergenze Urgenze Pediatriche) ha deciso di mettere a disposizione sul sito una serie di materiali (scientifici, normativi, di indirizzo anche per le famiglie) per comprendere meglio il fenomeno COVID_19.

Collegati allo speciale coronavirus = http://www.simeup.it/?page_id=15646

Nell’ottobre 2019, uno dei più quotati e ascoltati Centri Studi, il CSIS, aveva ipotizzato e previsto lo scoppio di una nuova pandemia da coronavirus nei minimi dettagli molti simili allo scenario del Covid-19

Cliccate qui per leggere il testo dell’articolo ove potrete vedere anche un filmato

Leggete e meditate!!!

La lista dell’addio

Il dottor Carlo Serini: «Faccio il rianimatore da anni, ma ora è diverso. Stanotte mi sono avvicinato a un anziano. Gli avevamo messo il casco per la respirazione. Lui si guardava intorno spaurito. Mi sono chinato e lui ha sussurrato: Ma allora è vero? Sono grave? Ho incrociato quel suo sguardo da cane bastonato e ho capito che stavolta non avevo risposte». La dottoressa Francesca Cortellaro: «Sai quale è la sensazione più drammatica? Vedere i pazienti morire da soli, ascoltarli mentre t'implorano di salutare figli e nipotini. I pazienti Covid-19 entrano soli, nessun parente lì può assistere e quando stanno per andarsene, lo intuiscono. Sono lucidi, non vanno in narcolessia. È come se stessero annegando, ma con tutto il tempo di capirlo. L'ultima è stata stanotte. Lei era una nonnina, voleva vedere la nipote. Ho tirato fuori il telefonino e gliel'ho chiamata in video. Si sono salutate. Poco dopo se n'è andata. Ormai ho un lungo elenco di video-chiamate. La chiamo lista dell'addio. Spero ci diano dei mini iPad, ne basterebbero tre o quattro, per non farli morire da soli».

Ora, se ci riuscite, lamentatevi ancora che a stare in casa vi annoiate.